Stefano Zorzanello

Nato a Vicenza nel 1969 Stefano Zorzanello è studioso, flautista, sassofonista, compositore e sound designer.
All’età di sedici anni partecipa al seminario condotto da Terry Riley (Padova, Sala dei Giganti al Liviano, 1986) per eseguire la sua celebre partitura “IN C” con un ensemble di tredici musicisti.
Diplomatosi in Flauto nel 1988 sotto la guida del M° G.Lazzari, a partire dallo stesso anno ha vissuto a Bologna dove ha compiuto gli studi universitari (DAMS) laureandosi col massimo dei voti e la lode; per 5 anni insegna qui musica d’insieme presso la Scuola Popolare di Musica Ivan Illich. Nel ’97 e ‘98 lavora anche come operatore musicale di base nel carcere bolognese “La Dozza”. Nel 1999 soggiorna per 2 mesi a Sydney e Melbourne grazie alla borsa di studio Movin’Up, compiendo una ricerca che prevede registrazioni sul campo sull’immigrazione italiana in Australia che ha dato luogo all’»opera multicodice» «Voci Italia Australia – storie di corrispondenza magnetica» prodotta da Link Project per Bologna 2000 Città Europea della Cultura in collaborazione con Angelica Festival. Nel 2002 compie una ricerca per RAI Radio 3 sulla Lingua e Cultura Cimbra nell’Alto Veneto e Trentino, effettuando anche in questo caso registrazioni sul campo. Attraverso il lavoro svolto in Australia e in Italia realizzerà una serie di dieci documentari sonori messi in onda da Rai Radio 3 per la serie «Centolire». Per la serie Storyville, realizza tre cicli di cinque puntate ciascuno a carattere storico-biografico, dedicate rispettivamente a Antony Braxton, Eric Dolphy, Cornelius Cardew. Dal ’99 al 2003 si sposta a Roma collaborando con musicisti dediti alla sperimentazione fra cui Fabrizio Spera, Luca Venitucci, Mike Cooper, Alvin Curran. A Catania, dove attualmente vive e lavora, collabora con “Zo Centro Culture Contemporanee” dove ha allestito uno studio di post-produzione audio (Log-A-Rhythm Studio).

Specializzatosi nel repetorio della musica contemporanea e nell’improvvisazione Stefano Zorzanello ha suonato dal vivo in alcuni dei festival Italiani ed Europei più rilevanti in questo campo, e ha documentato questa attività in studio con musicisti quali: Dietmar Diesner, Laboratorio di Musica & Immagine, Chris Cutler, Phil Minton, Jon Rose, Otomo Yoshihide, Gi-Napajo, Giancarlo Schiaffini, Fernando Grillo, Nicolas Roseeuw, Frank Schulte, Thomas Lehn, Alvin Curran…. Inoltre ha suonato sotto la guida di Fred Frith, Lawrence D. “Butch” Morris, Eyvind Kang per l’esecuzione di opere da loro composte e dirette (Pacifica, 1994, Conduction 31, 1995, Virginal Co-Ordinates 2001, Emyseeyousee.it, 2006). Attualmente suona con i seguenti gruppi italiani: Mistress (sestetto formato da due violoncelli, due chitarre elettriche due sassofoni), Chiarimenti (duo con Paolo Angeli), Mondo Ra, Living Room (existential-electro lounge), duo con Marco Cappelli (musiche di J.Cage, C.Wolff, C.Cardew).

Stefano Zorzanello è apparso più volte in trasmissioni radiofoniche su RAI Radio3 per Radiotre Suite “Oltre il Sipario” e per “Audiobox” con Mistress, Tiziano Popoli (Il Segno dei Tre), Jon Rose (Shopping List), Centolire, Storyville.

Ha scritto le musiche originali per gli spettacoli “Il risveglio” (Bologna, Link 1997) e «Barcas» (Oporto, Teatro Nacional S.João, 2000), «Graal» (Roma Officine Molliconi, 2000) e «Woyzzeck» (Venezia, La Biennale teatro 2001) per la regia di Giorgio Barberio Corsetti, “Cantico dos Canticos” dall’Antico Testamento, “Orgia” di Pier Paolo Pasolini per la regia di João Grosso (Tavira, Faro Capitale Europea della Cultura 2005, Teatro Naçional D.Maria II, Lisbona 2005), e per il film di Pietro Babina “Due volte a te – Il simbolo del Bene”. Con João Grosso realizza inoltre le musiche pert il reading poetico-multimendiale “Ode Marittima”, su testo di F.Pessoa ed immagini di Carlo Lo Giudice.

Le sue composizioni sono state eseguite dai seguenti ensemble ed ochestre: Mistress, Fred Frith Guitar Quartet, Fastilio, Eva Kant Ensemble, Orchestra Sinfonica del Teatro Comunale di Bologna, Strumentisti dell’Orchestra dell’Arena di Verona, Playground Ensemble, Archibugi String Trio, Onda Mediterranea.

Recenti attività didattiche, di divulgazione e ricerca:

L’attività didattica più rilevanti vengono svolte in corsi e laboratori specifici qui elencati.

– Università di Palermo, Istituto Aglaia a.a 2004-2005, Il Paesaggio Sonoro (laboratorio teorico-pratico di 30 ore)
– Università di Catania, Medialab Lingue 2006 I suoni della Città (laboratorio teorico-pratico di 21 ore)
– Università di Catania, Medialab Lingue 2007, Suoni dalla Città: Paesaggio sonoro e comunicazione (laboratorio teorico-pratico di 21 ore)
– Università di Catania, Medialab Lingue 2008, Suoni dalla Città: Paesaggio sonoro e comunicazione (laboratorio teorico-pratico di 21 ore)
– Istituto Musicale Pareggiato “V.Bellini” di Catania, corso di Didattica dell’Improvvisazione dal 15 maggio 2008 al 31 luglio 2008
– Istituto Musicale Pareggiato “V.Bellini” di Catania, corso di Prassi e repertorio della Musica Etnica dal 15 maggio 2008 al 31 luglio 2008

Attività nel campo del sound, acoustic design, installazione multimediale:

Nel 2004 riceve dall’Assessorato alla Cultura del Comune di Arizignano (Vi), la commissione di un opera dal titolo “Arzignano Sonora: ritratto acustico con voce e strumenti”, eseguito per l’inaugurazione della nuova Biblioteca Comunale “Giulio Bedeschi”. (17.04.2005)
Nel 2005 realizza l’opera di environmental Music “Tra Regni e Specie Diversi” eseguita in prima assoluta presso l’”Orto Botanico” della città di Palermo, con l’ensemble Sicilian Music Crew, utilizzando una distribuzione spaziale in itinere sulla tutta la superficie del parco e delle serre (30.04.2005). Partecipa inoltre al comitato scientifico per il convegno Ascolta Palermo/Palermo Ascolta, presentando conferenze e curando le “Soundwalk à la carte”, passeggiate sonore nel territorio urbanoo di Palermo, relaizzando le installazioni sonore Hora Harmnonica di Albert Mayr, e l’esecuzione di alcune opere di environmental music presso le Grotte della Gurfa (palazzo rupestre preistorico nel territorio di Alia, Pa)
Nel maggio 2006 cura installazione ed esecuzione di alcune partiture di environmental music per l’inaugurazione del Parco del Suono, Arzignano (Vi) (31.05.06)
Nel 2006 realizza il sound design e l’esecuzione di Pendulum Music, per 4 microfoni e 4 diffusori acustici, del compositore americano Steve Reich, presso le scuderie de La Cuba, Palermo (10.05.2006)

nel 2006 cura il soundesign del video “Suoni Della Città”, regia di C.Lo Giudice
nel novembre 2006 vince il Secondo Premio al Concorso di Composizione per il Cinema Muto “Rimusicazioni” di Bolzano per le musiche di Stramilano (regia di C.D’Edrrico, 1928)
nel 2007 riceve una commissione dal Festival StradedelCinema, Aosta, per la realizzazione di un concerto-installazione elettroacustica per computer, strumenti a fiato e 12 diffusori distribuiti intorno all’Arco di Augusto, monumento storico, simbolo della città, intitolato “Il Trionfo dell’Arco” (08.08.2007)
nel 2007 cura il soundesign delle seguenti opere video: Voce Umile e Perenne, di Daniela Orlando (produzione Cultania, POR 2007 parco archeologico multimediale), Rovine Con Iscrizioni Chiare, di Nello Calabrò (Minnichifilmi, 2007), la definizione e l’interpretazione dei percorsi di Cultania Soundwalk – tre passeggiate sonore sul territorio di Catania.

Nel 2008 realizza il soundesign di “Taralataa percorso multisensoriale nell’intercultura”, installazione multimediale itinerante all’interno de “I Sensi della Cultura” Catania, Le Ciminiere.
Nel febbraio 2009 progetta e realizza KRONOPHONE, design sonoro per La Città della Scienza, museo interattivo dell’Università di Catania. Il progetto prevede una grande installazione sonora su dodici canali e quindici diffusori integrati nello spazio architettonico in cui interagiscono quattro diversi piani di diffusione sonora dipendenti da un sistema di sensori di prossimità e da un articolato design temporale a cui hanno collaborato il compositore e teorico del timedesign Albert Mayr ed il sound designer Nicola Zonca di Studio Arkì.

Altre attività:

– 5-febbraio -30 aprile 2004: serie di conferenze per la rassegna “Il suono dei Soli”, Palermo, a cura dell’Ass. Cult, Curva Minore nei Licei Ginnasio G.Meli, G.Garibaldi, G.Scaduto, E.Basile, Licei Scientifici S.Cannizzaro, B.Croce, G.Galilei, Istituto Prvinciale di Culture e Lingue:

La problematica oralità-scrittura nella musica dal medioevo ad oggi: una panoramica
Il concetto di Classicità
Avanguardia come frattura e come tradizione
Il Paesaggio Sonoro
Ascolto emotivo e ascolto analitico

Negli ultimi anni Stefano Zorzanello si occupa come membro di attivo dell’FKL (Forum KlangLandschaft – Forum per il Paesaggio Sonoro) e WFAE (World Forum for Acoustic Ecology) di environmental music, soundscape composition, ecologia acustica e paesaggio sonoro. Nel settembre 2004 fonda a Catania il gruppo di ricerca SSRG (Sicilian Soundscape Reaserch Group)-onlus, di cui è tuttora presidente, con il quale inizia un programma di ricerca dedicato al territorio siciliano.

Le attività di SSRG-onlus sfociano nel progetto Agorafonia – indagine socio-acustica su tre piazze storiche catanesi, pubblicato su dvd-rom interattivo e sullo spazio web www.ssrg.it, ed in numerosi progetti che vanno da interventi didattici nelle scuole dall’infanzia fino all’università, al progetto in corso di mappatura sonora del Parco dell’Etna, a vari interventi di natura artistica.

Nel 2005 è curatore delle Giornate Internazionali sul Paesaggio Sonoro “Ascolta Palermo/Palermo Ascolta”, in cui come relatore presenta la conferenza “Il concetto di Soundwalk tra le teorie e pratiche dell’attraversamento.” Nel giugno 2005 per la serie “Battiti” di Rai Radio 3 realizza cinque trasmissioni dal titolo “Il luogo del suono, il suono del luogo”. Nel novermbre 2006 è invitato al convegno indetto dall’INU (Istituto Nazionale di Urbanistica) di Bolzano “La Città Suonante” a presentare la relazione “Il Progetto Agorafonia nelle Piazze storiche di Catania”.

Da un punto divista teorico inoltre Stefano Zorzanello si è interessato della relazione tra sonoro ambientale e colonna sonora nel montaggio cinematografico:
Stradedelcinema, Aosta 8-16 giugno 2005, workshop di composizione musicale per audiovisivi: l’Ascolto del Paesaqggio
Stradedelcinema, Aosta 12-20 giugno 2006, workshop di composizione musicale per audiovisivi: Paesaggio Sonoro nella Colonna Rumori e Colonna Sonora.

Pubblicazioni:
– Recensioni di B.Held “Upper Observations” e E.Galante “Linea d’ombra”, su “Musiche”, La Spezia 1994
– “Dialogo tra un musicista e un ascoltatore errante sulle musiche d’oggi”, in “Testa e Timpano”, AA.VV. Quaderni Di Angelica, Bologna 1996
– “Incontri di Improvvisazione radicale”, LINK, Bologna 1996, 1997
– “Paesaggio Sonoro e Cinema”, Catalogo del festival Stradedelcinema, Aosta 2006
– “Catania Soundscape”, Gomorra, rivista di architettura e sociologia urbana, Meltemi, Roma 2006
“Catania Soundscape, appunti per una mappatura acustico-esperienziale”, Atlas 31 “La città suonante”, INU, Bolzano 2007
Sulla Soudwalk, HYPERLINK “http://www.ssrg.it/”www.ssrg.it, 2007

Sullo stato dellla Sound Art in Italia (appunti da una traversata aerea) Libro Bianco sulla musica contemporanea CEMAT, Roma 2008
Esperienza estetica e teoria dei sistemi. Per un’estetica Costruttivista. ed Domograf, Roma 2008, ISBN 978-88-88968-11-7

Composizioni edite

– The Butterfly Theory, per orchestra 1998 commissionato da Angelica Festival Internazionale di Musica, prima esecuzione Bologna 1999, ed Domograf Roma 2008
– Bypass, per voce e dieci strumenti, commissionato da Futuri, Fondazione Arena di Verona, 2000 ed Domograf Roma 2008

Pubblicazioni Multimediali e interattive

– “Agorafonia, indagine socio-acustica su tre piazza storiche cataniesi” versione italiana ed inglese DVD rom interattivo(SSRG-onlus 2006)
– “Agorafonia, indagine socio-acustica su tre piazza storiche cataniesi” versione italiana online sul sito http://www.ssrg.it
– “ATLAS 31 “la città suonante – die klingigend stadt” DVD rom interattivo versione italiana e tedesca (INU istittuto Nazionale di Urbanistica Süd Tirol Alto Adige, 2007)

Discografia:

Laboratorio di Musica & Immagine «A Propos de….» (Erosha rec 001) 1993
Maelzel Metronome «Maelzel Metronome» (Erosha rec 002) 1994
Fastilio (Erosha rec 003) 1995
Laboratorio di Musica & Immagine «Rosenberg’s revised timetables» (Erosha rec 004) 1996
Paolo Angeli «Dove dormono gli autobus….» (Erosha rec 006) 1996
Compagnia di Arte Drummatica «CopyOne» (Erosha rec 007) 1996
Laboratorio di Musica & Immagine «Colpi secchi/Giro di Basso» (Erosha rec 008) 1997
Angelica’92 (CaiCai 002) 1993
AAVV «Lavori in Corso» (Virgin – Stile Libero) 1996
N.O.R.M.A. «L’arpa e l’asino» (Recommended Megacorp) 1997
Nicolas Roseeuw/Argo Ensemble «Vlasnaald» (Erosha rec 009) 1998
Fred Frith «Pacifica» – Eva Kant ensemble (Tzadik) 1998
S.Zorzanello, D.Cattivelli, P.Galantino, Compagnia Giorgio Barberio Corsetti «Il Risveglio»(Erosha 010) 1998
Stefano Zorzanello: «Mistress» (Erosha 014) 1999
Fred Frith & the International Occasional Ensemble: «Stone,Brick,Glass, Wood, Wire (Graphic Scores 1986-96)» IDA 1999
Eyvind Kang «Virginal Co-Ordinates – IDA 2003
Paolo Angeli «Nita – L’angelo sul trapezio» Rer 2005
Cicli Sonori Nittemerali #3 Piazza Università SSRG 2006
Lawrence D. Butch Morris “Conduction/induction” Rai Trade 2007

Festival e concerti in Italia e all’estero:

– MIMI(Mouvement Internationalle des Musiques Innovatrices)- St. Martin de Crau – F;
– Musique-Action; Vandeouvre-les Nancy, F;
– London Musicians Collective Annual Festival of Experimental Music; London, UK;
– Music Unlimited Festival; Wels, A;
– Olympia Festival; Salonicco, H;
– Les Oreilles en Pointe; St. Pierre en Jarrez, F; -Linguafonie; Roma, I;
– Angelica Festival; Bologna, I;
– Blasnost Frontali e Risonanza Magnetica; Berlino, D;
– Ring Ring Festival; Belgrado; Rep. Serba;
– Controindicazioni, Festival di musica improvvisata, Roma, I
– PrimaVerona, Futuri, Fondazione Arena di Verona, Verona, I
– Biennale Giovani, Bologna I
– Biennale Giovani, Torino, I
– PlanteCafè festival Melbourne, AU
– Teatro Nacional D.Maria II, Lisbona PT
– Faro Capitale Europea da Cultura, Tavira, PT